TROPPO BELLO PER NON FARVELO LEGGERE

i cieli narrano la gloria di dio

l’opera delle mani annuncia il firmamento

il giorno al giorno ne affida il racconto

e la notte alla notte ne trasmette notizia.

senza linguaggio, senza parole,

senza che si oda la loro voce,

per tutta la terra si diffonde il loro annuncio

e ai confini del mondo il loro messaggio.

per tutta la terra si diffonde il loro annuncio

dal Salmo 18 (19)

Odori buoni e cattivi delle città

Photo by Nikita Belokhonov on Pexels.com

Cammino per la città, parlo in Particolare di Roma, ma poi tutte le metropoli in questo sono uguali.

dunque camminando in città senti subito un odore particolare, non so come se fosse formato dal passaggio di tante persone ognuna con un proprio odore. Poi senti l’odore dell’asfalto, dei tubi di scarico, ma poi arriva una folata di profumo, è una pianta in fiore che scende da un terrazzo.

continuo a camminare 🚶e arriva la puzza nauseabonda dei cassonetti traboccanti e dell’immondizia ormai abbandonata anche a terra. Purtroppo questa è Roma, la “Caput mundi”! Con la speranza nel cuore che questo degrado cittadino finisca presto, aihme’ arriva il maleodorante odore dell’urina di gatto. Caspita, ma dove sono finita? Al centro storico, orribile.

Qui ci sono ancora i sampietrini a rammentarci di antici tempi gloriosi e all’improvviso un profumo di cucina indiana. Esce dalle finestrelle di un appartamento seminterrato. Sapete , se ci fate caso ogni zona della città ha degli odori particolari. Alcune zone sono invase dal profumo intenso della cucina romana. Alcune strade ti riempiono dei profumi di pulito dei panni appena stesi. Strade alberate e terrazzi coperte di piante ornamentali, strade dove dai terrazzi si sentono il basilico, la mentuccia romana, il rosmarino…Poi ci sono quelle invase dal profumo delle spezie orientali

poi c’è …il biondo Tevere! Ha un odore proprio, che non so descrivere, scorre con le sue lunghe anse, in alcune parti abitato da paperelle, da nutrie (spesso scambiate con orrore per topi enormi) e da vari pesci (chiaramente credo non commestibili). Ma è sempre il biondo Tevere, che sopravvive, che in primavera scorre placidamente portandosi via i segreti di questa città cercando di finire il suo lungo viaggio. Per i romani camminare lungo le sue sponde a maggio o a settembre è una goduria, in qualche modo lo amiamo.

UN ALTRO SPUNTO A FAVORE DEL MARE

una mostra in contemporanea con il famoso salone nautico di Genova. Volto a far amare il mare, ma oserei dire, se me lo permettete, a sensibilizzare i proprietari di quei meravigliosi, megagalattici, yacht ad amarlo veramente, profondamente e a rispettarlo più dei loro anche magnifici mezzi nautici.

È solo un mio pensiero…vorrei solo barche a vela 🤷‍♀️🧜‍♀️

fra i tanti artisti che partecipano Etty Bruni con “Serenità”, acrilico su tela

IMMERGETEVI NELLA BELLEZZA

L’ARTE COMUNICA NEL MONDO

ISOLA DI CLAUDIO

ho sempre pensato che l’arte vera è quella che riesce a comunicare a chi la guarda emozioni, pensieri, riflessioni.

in quest’opera recente di Spada, acquarello, leggo nella sua isola così evanescente come sospesa in una realtà rarefatta, di sogno, pace, tranquillità.

ma ecco spruzzi rossi, di sangue vivo, che ci portano al dolore delle morti violente e ingiustificate di questi giorni

Il paesino ora sembra versare lacrime per piangerne con noi il lutto.

Shamsia Hassani

La prima artista di street art afghana che cerca di comunicare con il mondo…

Letter to Mick Jagger

ONLY FOR ROCKETTARS

Hi Mick,

.TODAY I HAVE LEARNED THE NEWS FROM CHARLIE’S DEPARTMENT, I CAN ONLY IMAGINE YOUR PAIN, I BELIEVE IT IS LIKE HAVING LOST A PART OF YOU.

I AM PAINFUL, I HAVE ALWAYS IMAGINED IT

AS THE IMMOVABLE COLUMN OF THE GROUP, AN ESSENTIAL PART.

I WAS 13 YEARS OLD WHEN I BEGAN LOVING ROLLING SONGS, AT THE TIME THERE WERE TWO SCHOOLS OF THOUGHT, ON ONE SIDE YOU AND THE BEATLES ON THE OTHER. IT WAS THE BEGINNING OF MY CONTESTATE PERIOD SO THE CHOICE WAS MANDATORY. I TAKEN PART IN YOUR FIRST CONCERT IN ITALY, 1967, ACCOMPANIED BY TWO MUCH BIGGER FAMILY FRIENDS, A CONDITION TO OBTAIN THE PERMIT. I WAS STILL SMALL, BUT LIKE EVERYONE AT THAT AGE I ALREADY FEELED GREAT. REVIEWING THE PHOTOS OF THEN I REALIZED THAT YOU ALSO WERE LITTLE MORE THAN PISCHELLETTI! I HAD BEEN SAVING MONEY FOR ALMOST A YEAR AND THINK I WAS ONE OF THE FIRST TO GO TO BUY IT. BRIAN STILL WAS THERE,

THAT I LIKED, BUT NOT AS MUCH AS YOU. I FIND YOU BEAUTIFUL AND GET TAKEN AROUND “HOW DOES THIS MONKEY LIKE YOU!”.

AS YOU WERE!

IT WAS A FANTASTIC EXPERIENCE FOR ME, I WAS NOT ONE OF THOSE TEENAGERS WHO SCREAMED AND RIPPED THEIR HAIR, BUT BACK HOME AFTER THE CONCERT I WAS COMPLETELY PHONE! AND THE PLANTS I MADE WHEN YOU PLAYED “LADY JANE”. AT A CERTAIN POINT YOU HAD THE BAD IDEA OF THROWING TULIPS. I WAS IN THE THIRD ROW AND THE WHOLE PLATEA LITERALLY CAME ON ME. IN THE END THEY HAD TO PULL ME OUT OF A SEAT WHERE I WAS STUCK WITH MY LEGS IN THE AIR AND NO FLOWERS! AT THE EXIT I SAW A BOY WITH A TULIP IN HIS HAND, HE WATCHED IN ADORATION AS IF IT WERE THE SACRED GRAIL, I HAVE MADE MY FIRST ACT OF CONSCIOUS PREPOWERING, I TOLD HIM “YOU ARE A MAN, WHAT ARE YOU DOING ?!” VERY QUICKLY I TAKEN IT AND STOLEN IT. THEN I KEPT IT IN A CARDBOARD BOX ON WHICH I WRITTEN MICK AND PLACED ON A SOFT WADDING, I BELIEVE THAT I THROW IT ONLY AFTER THIRTY YEARS. 😂

I HAVE PARTICIPATED (CORRECT WORD FOR THOSE WHO HAVE BEEN TO YOUR CONCERT) IN OTHER CONCERTS OF YOURS, SOME ONLY HEARD AND SEEN, ONCE I HAVE SMOOTHED YOU FOR A DAY IN LAS VEGAS. I still regret it. SEE SEPARATELY ALL THE MUSICAL CONSIDERATIONS OR ON YOUR FRONTMEN ABILITIES, AS WE SAY TODAY AND YOUR UNMISTAKABLE VOICE, IT IS YOUR CHARISMATIC ENERGY THAT YOU GIVE UP WHEN YOU PLAY IN A CONCERT. A CHARGE THAT REMAINS IN ME FOR DAYS AND DAYS AND I BELIEVE THAT FOR YOU IT IS FANTASTIC AND VITAL FOR YOU ALL THE ENERGY THAT GO BACK THOUSANDS OF PEOPLE WHO SING WITH YOU, WHO DANCE, WHO CRY AND WELCOME. A REAL ENERGETIC BATH, EVEN IF YOU ARE VERY TIRED AT THE END OF A CONCERT.

the magnificent

I AM GLAD THAT YOU HAVE BOUGHT A HOUSE IN PORTO PAOLO DI CAPO SPERO NEAR RAGUSA, EVEN IF I DON’T KNOW WHY SINCE I WILL NEVER MEET YOU, I LIVE EVERYWHERE. MAYBE BECAUSE YOU APPRECIATE THE BEAUTIES OF ITALY. BUT ONE THING I CANNOT VALUE: YOUR BEHAVIOR WITH WOMEN, TYPE OF DISPOSABLE. I CAN UNDERSTAND IT, BUT NOT SHARE.

I can sincerely say that your music accompanied me for life, but above all you, even if I really appreciate Keith. In fact, you have always been as an abnormal life partner, as you are. I hope you can do it for so many years and don’t dare to die before me. After all you have no intention 😉 😉

I KNOW YOU WILL NEVER READ THIS LETTER, BUT YOU KNOW I’M A LITTLE CHILD AND I THINK THAT THE WORDS BROKEN IN THE WIND ARRIVE TO THE PEOPLE FOR WHOM THEY WERE WRITTEN. A LITTLE LIKE WHEN YOUR EARS WHILE AND WE SAY THAT SOMEONE IS THINKING OF YOU AT THAT MOMENT THEN YOU START DECLINING THE ALPHABET UNTIL THE WHISTLE DOESN’T STOP, THAT LETTER OR VOICE IS THE BEGINNING OF THE NAME OF THOSE WHO THINK OF YOU.

… MY INITIAL IS G! 😄 🙋‍♀️

Lettera a Mick Jagger

SOLO PER I ROCKETTARI!

Ciao Mick,

Oggi ho appreso la notizia della dipartita di Charlie, posso solo immaginare il tuo dolore, credo he sia come aver perso una parte di te.

sono addolorata, l’ho sempre immaginato come la colonna inamovibile del gruppo, parte essenziale.

avevo 13 anni quando ho cominciato ad amare le canzoni dei Rolling, all’epoca c’erano due scuole di pensiero, da una parte voi e dall’altra i Beatles. Era l’inizio del mio periodo contestatario quindi la scelta era d’obbligo. Ho partecipato al vostro primo concerto in Italia, 1967, accompagnata da due amici di famiglia molto più grandi, condizione sine qua non per ottenere il permesso. Ero ancora piccola, ma come tutti a quell’età mi sentivo già grande. Rivedendo le foto di allora mi sono resa conto che anche voi eravate poco più che pischelletti! Avevo messo da PARTE di soldi per quasi un anno e penso di essere stata fra le prime ad andarli a comprare. C’era ancora Brian,

che mi piaceva, ma non quanto te. Ti trovavo bellissimo e venivo presa in giro “Come fa a piacerti questo scimmione!”.

Come eri!

Fu per me un esperienza fantastica, non ero una di quelle adolescenti che urlavano e si strappavano i capelli, ma tornata a casa dopo il concerto ero completamente Afona! E i pianti che ho fatto quando avete suonato “Lady Jane”. A un certo punto hai avuTO la malaugurata idea di lanciare dei tulipani. Mi trovavo in terza fila e tutta la platea mi è letteralmente venuta addosso. Alla fine mi hanno dovuto tirare fuori da un sedile in cui ero rimasta incastrata con le gambe all’aria e niente fiori! All’uscita vidi un ragazzo con in mano un tulipano, lo guardava in adorazione come se fosse il Sacro Graal, ho fatto il mio primo atto di prepotenza consapevole, gli ho detto “te sei un uomo, che ci fai?!” Rapidissimamente l’ho preso e rubato. Poi l’ho conservato in una scatola di cartone su cui avevo scritto Mick e appoggiato su della morbida ovatta, credo che l’ho buttato solo dopo trent’anni. 😂

ho partecipato (parola corretta per chi è stato ad un vostro concerto) ad altri VOSTRI concerti, alcuni solo sentiti e visti, una volta vi ho lisciato per un giorno a Las Vegas. Ancora me ne rammarrico. Vedi a parte tutte le considerazioni prettamente musicali o sulle tue capacità di frontmen, come si dice oggi e la tua inconfondibile voce, è la tua energia carismatica che strasmetti quando suoni in un concerto. Una carica che mi rimane per giorni e giorni e credo che per voi sia fantastico e vitale tutta l’energia che vi riversano adosso migliaia di persone che cantano con voi, che ballano, che gridano e si compiacciono. Un vero bagno energetico, anche se alla fine di un concerto siete stanchissimi.

Sono contenta, che tu abbia comPrato una casa a Porto Paolo di Capo Passero vicino Ragusa, anche se NON so bene perché dato che non ti incontrerò mai, vivo da tutt’altra parte. Forse perché apprezzi le bellezze dell’Italia. Una cosa però non posso avvalare: il tuo comportamento con le donne, tipo usa e getta. Lo posso comprendere, ma non condividere.

posso dire sinceramente che la vostra musica mi ha accompagnato per tutta la vita, ma soprattutto te, anche se apprezzo molto Keith. In effetti sei sempre stato come un compagno di vita anomalo, come del resto sei tu. Spero che tu possa farlo ancora per tanti anni e non azzardarti a morire prima di me. Del resto non ne hai nessuna intenzione 😉

so che non leggerai mai questa lettera, ma sai sono un po’ bambina e penso che le parole disperse nel vento arrivino alle persone per cui sono state scritte. Un po’ come quando ti fischiano le orecchie e diciamo che qualcuno ti sta pensando in quel momento allora incominci a declinare l’alfabeto fino a quando il fischio non smette, quella lettera o vocale é l’iniziale del nome di chi ti pensa.

… la mia iniziale è g! 😄 🙋‍♀️

Per coloro che non lo hanno letto o semplicemente ancora non mi seguivano

Il Lupo Bianco e il Lupo Nero

lupo

Una vecchia leggenda Cherokee racconta di un Capo  Villaggio

 che decise di insegnare al nipote cosa fosse la Vita.

Camminando nella foresta si siedono ai piedi di un grande albero: 

Figlio mio, nella Mente e nel Cuore di ogni essere umano

 combatte una lotta incessante.

Anche in me pur essendo un saggio e vecchio Capo

e Guida della nostra Gente vive quella stessa lotta.

Se non ne conosci l’esistenza, ti spaventerai

e non saprai mai quale direzione prendere.

Magari qualche volta nella vita vincerai ma poi, senza capire perché

all’improvviso ti ritroverai perso, confuso ed in preda alla Paura

rischiando di perdere tutto quello che hai faticato tanto a conquistare. 

Crederai di fare le scelte giuste per poi scoprire che non lo erano.

Se non capisci le Forze del Bene e del Male

la differenza tra la Vita Individuale e quella Collettiva

il Vero se e il Falso se, vivrai sempre in grande tumulto.

È come se ci fossero due grandi Lupi che vivono dentro di me

uno Bianco, l’altro Nero.

Il Lupo Bianco è buono, gentile e innocuo.

Vive in Armonia con tutto ciò che lo circonda

e non arreca offesa quando non lo si offende.

E’ il Lupo buono, ben ancorato e forte

nella Comprensione di chi E’ e di Cosa è capace.

Combatte solo quando è necessario

e quando deve proteggere Se stesso o la sua Famiglia.

E anche in questo caso lo fa nel modo giusto.

Sta molto attento a tutti gli altri Lupi del suo Branco

e non devia mai dalla propria natura.

Ma c’è anche un Lupo Nero che vive in me ed è molto diverso.

E’ rumoroso, arrabbiato, scontento, geloso e pauroso.

Le più piccole cose gli provocano accessi di Rabbia.

Litiga con chiunque continuamente e senza ragione.

Non riesce a pensare con chiarezza poiché avidità rabbia e odio

in Lui sono troppo grandi.

Ma è Rabbia impotente, figlio mio

poiché non riesce a cambiare niente.

Quel Lupo cerca guai ovunque vada e perciò li trova facilmente.

Non si fida di nessuno quindi non ha veri Amici. 

A volte è difficile vivere con questi Due dentro di me

perché entrambi lottano strenuamente per dominare la mia Anima. 

Al che, il ragazzo chiede ansiosamente:

 “Quale dei due Lupi vince, nonno?”

Con voce ferma, il capo risponde: “Tutti e Due, figlio mio.

Vedi, se scelgo di nutrire solo il Lupo Bianco

quello Nero mi aspetta al varco per approfittare di qualche momento

di squilibrio o in cui sono troppo impegnato

e non riesco ad avere il controllo di tutte le mie Responsabilità.

Attaccherà il Lupo Bianco, provocando così

molti problemi a me e alla nostra tribù.

Sarà sempre arrabbiato ed in lotta per ottenere

l’attenzione che pretende.

Ma se gli presto un po’ di attenzione, perché capisco la sua natura

se ne riconosco la Potente Forza e gli faccio sapere

che lo Rispetto per il suo carattere e gli chiederò Aiuto

se la nostra tribù si trovasse mai in gravi problemi, Lui sarà felice

e anche il Lupo bianco sarà felice ed entrambi vincono.

E tutti noi vinciamo.

Confuso, il ragazzo chiede:

“Non capisco, come possono vincere entrambi?” 

Il capo continua:

Vedi, figlio mio, il Lupo Nero ha molte importanti qualità

di cui posso aver bisognoin certe circostanze: è Temerario

Determinato e non cede mai.

E’ Intelligente, Astuto Capace dei pensieri

e delle Strategie più tortuose.

Caratteristiche importanti in tempo di guerra.

Ha Sensi molto Acuti ed Affinati che soltanto

chi guarda con gli occhi delle Tenebre può valorizzare.

Nel caso di un attacco, può essere il nostro Miglior Alleato.

Poi il capo tira fuori due pezzi di carne dalla sacca

e li getta a terra, uno a sinistra e uno a destra.

Li indica e dice: Qui alla mia sinistra c’è il cibo per il Lupo Bianco

e alla mia destra il cibo per il Lupo Nero.

Se scelgo di nutrirli entrambi, non lotteranno mai

per attirare la mia attenzione e potrò usare ognuno

nel modo che mi è necessario.

E  dal momento che non ci sarà guerra tra i Due

potrò ascoltare la voce della mia Coscienza più profonda

e scegliere quale di ognuno

potrà aiutarmi meglio in ogni circostanza. 

Se capisci che ci sono Due Grandi Forze dentro di Te

e le consideri con uguale Rispetto saranno entrambi vincenti

e convivranno in Pace.

E la pace, figlio mio, la Pace è la Missione.

Il fine ultimo della Vita.

Un Uomo che ottiene la Pace Interiore ha Tutto.

Un Uomo lacerato dalla Guerra

che si combatte dentro di Lui

è Niente. 

*******

E tu sai quale parte di te stai nutrendo di più ?

🙋‍♀️

Voglia di giocare!

Photo by Thgusstavo Santana on Pexels.com

Non so voi, ma io ho una grande voglia di giocare. Giocare Così come quando ero bimba semplicemente spruzzando con l’acqua o facendomi scivolare piano la sabbia dalle mani. Giocare spensieratameNte, Così senza scopi, senza fini, osservando e meravigliandomi di tutto con compiacimento. Un piccolo ricordo di quando portai mia figlia al mare, camminava da sola da poco tempo. Arrivata alla spiaggia trotterellando raggiunse il mare, entrò e rimase qualche minuto ad osservare i suoi piedini sott’acqua. Poi chinandosi leggermente immerse un dito e se lo mise in bocca. Stava assagiando il mare!

Basta numeri e statistiche sui ricoveri, sull’economia, sul tempo, sul domani.

Questo non è vivere, in verità è subire. Bombardati da notizie allarmanti, distratti da programmi assurdi e volgari che non ci danno nulla. Incitati a comprare e consumare da continui imput. Rifugiarsi per disperazione in un vecchio film che conosci a memoria o rileggere ancora una volta uno dei tuoi libri preferiti.

Basta! Voglio cantare al mondo intero anche se sono stonata, voglio ridere di me stessa e di tutte le corbellerie che ho fatto, gridare la mia gioia per questa vita che, nonostante tutto continua, giorno dopo giorno. Voglio sedermi per terra e semplicemente essere.

Grazie

Photo by Alexandr Podvalny on Pexels.com

🙋‍♀️

Il mio nuovo inquilino

ECCOLO!

SONO FELICE PERCHÉ QUESTO PICCOLO, AVRÀ MENO DI UNA SETTIMANA, È LA SECONDA ONDATA DI QUEST’ANNO E COME BEN SAPETE È UN OTTIMO CATTURATORE DI INSETTI IN GENERE E SOPRATTUTTO DI ZANZARE!

MI SORGE PERÒ UN DUBBIO VISTO CHE QUESTA SARÀ ALMENO LA DECIMA GENERAZIONE COME SONO DIVENTATI GLI ANTENATI CHE ABITANO SEMPRE QUI? 🤔

🙋‍♀️

Come la penso io!

Community dove poter condividere le proprie idee ed esperienze sulla Crescita Personale, sull'Alimentazione e sui vari Temi e Sensibilizzazione

Il suono della parola

blog dedicato a Guido Mazzolini

Pensieri Parole e Poesie

Sono una donna libera. Nel mio blog farete un viaggio lungo e profondo nei pensieri della mente del cuore e dell anima.

Storie Anomale

...perché tutto sta nell'ascoltare e nel raccontare storie

che-blog

Blog italiano di cultura generale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: