Happy Easter

riusciamo a mettere da parte per un sol giorno tutti i dolori, i rimorsi, le ansie, le paure le preoccupazioni ed anche i desideri,solo per un giorno! Che questa Pasqua sia piena di gioia per tutti. Immaginiamo un mondo dove nessuno soffre la fame, dove non si uccide, dove i bambini vengono coccolati e amati. Un mondo in cui non esista il Dio denaro, ma solo la ricerca del benessere dell’altro. Pensiamoci e vedrete che a poco a poco vi riempirete di gioia e una voglia interiore di dare…nessun uovo di cioccolata sarà mai così buono!

we can put aside all pains, remorse, anxieties, fears, worries and even desires for just one day, just for one day! May this Easter be full of joy for everyone. Let’s imagine a world where no one goes hungry, where no one kills, where children are pampered and loved. A world in which there is no God money, but only the search for the well-being of the other. Let’s think about it and you will see that little by little you will fill yourself with joy and an inner desire to give … no chocolate egg will ever be so good!

AUGURI WISHES

Torta stortignaccola!

Ciao ragazzi, come avete passato la Pasqua? questa è la foto della torta che ho fatto per festeggiareTorta Pasqua 2016,jpg ed invero era proprio stortignaccola o, come qualcuno ha suggerito, sembrava la Torre di Pisa, ma era la prima volta che mi cimentavo in una torta a tre piani! l’importante è che era buonissima :-), ma soprattutto importante è l’impegno e l’amore che ci ho messo nel realizzarla perché fosse per tutti noi una Santa Pasqua speciale, piena di serenità e gioia.

Devo dire che, non so se è stata complice la panna o la crema, sicuramente il Signore che ci ha donato una giornata splendida e così il tempo è passato veramente pieno di armonia, di spensieratezza. Abbiamo riso, scherzato, giocato, super mangiato, tutti insieme come ormai non capita quasi più! Come se per un po’ ci trovassimo in campo neutro, al di fuori di qualsiasi rancore, lontani dal lavoro, amici, amanti…senza smartphone, tablet…, si potrebbe dire “come ai vecchi tempi”, ma senza nostalgia, solo la constatazione di quanto oggi diventi difficile stare solo e semplicemente insieme alle persone care rilassandosi nel conforto dell’affetto. Con la speranza che anche tutti voi abbiate passato una Pasqua simile aspetto di sapere da voi come è andata!

Israele

Mare di Tiberiade

Monte della beatitudine

Sorge il sole, una linea rosa comincia ad avanzare all’orizzonte, piano piano sale e si intravedono le montagne. Lo specchio d’acqua prima immoto, si increspa. Alberi, prati e mucche. Si sente ogni tanto il muggito, le vedi placide e affamate. Brucano tranquille in silenzio mentre stormi di uccelli iniziano a giocare nell’aria. In lontananza l’upupa. Poi vari cinguettii sempre più frequenti, suoni diversi che rompono il silenzio, ma non la quiete. Arriva il suono del vento, sordo, di sottofondo.

Tranquillità e pace ti avvolgono.

Mare di Tiberiade1

Ma è una pace diversa, profonda, millenaria che sembra allargarsi dentro di te e a poco a poco ti pervade tutta. Ti senti leggera, pronta a spiccare il volo e, nello stesso tempo, pesantissima come se le tue gambe sprofondassero nel terreno non più in grado di sostenerti. Non posso spiegare meglio, so solo che non vorrei mai più muovermi da qui.

Auguri a tutti per una Pasqua serena e gioiosa